Gironzolando

Idee per fine settimana fuori città – 2 Giorni in Maremma

Terme di Saturnia, Semproniano, Sovana, Pitigliano, e Lago di Bolsena….

Ciao a tutti! Oggi vi racconto di un bel weekend passato tra Lazio e Toscana all’insegna del relax.

Con prenotazione di una notte in un agriturismo, e il solo obiettivo di andare alle terme di saturnia, sabato mattina si parte!

Il navigatore ci dice che dovremmo impiegare circa 2 ore e qualcosa per arrivare a destinazione. Sono le nove, non abbiamo fretta, ci mettiamo in macchina tranquilli sperando di non trovare code o imprevisti lungo il cammino. Andrea è convinto di aver capito la strada, quindi chiude il navigatore, non c’è bisogno di sprecare la batteria del cellulare. Aurelia, direzione civitavecchia, poi vediamo. Tutto sotto controllo.

Semafori sempre più frequenti, autovelox, centri cittadini..

“Forse stiamo impiegando più del previsto…”

“Tranquilla questa dovrebbe essere Civitavecchia”

“No è Santa Marinella….”

“Forse il navigatore ci diceva di prendere il pezzetto di autostrada poi…”

“Già forse si… ok dai, non fa niente, stiamo vedendo il mare 🙂 ”

“Appena possiamo riprendiamo l’autostrada…..” e il navigatore 🙂

Poco male, queste deviazioni involontarie ci stanno, sono il bello del gironzolare!

Verso mezzogiorno arriviamo alle Terme di Saturnia, ossia alle Cascate del Mulino, le terme libere e aperti a tutti. Qui scorre acqua sulfurea sempre calda, 37 gradi circa. C’è un sacco di gente, il parcheggio è quasi pieno…. Ci incamminiamo e finalmente arriviamo nel punto che si vede in tutte le fotografie con il mulino ormai in disuso, le vasche naturali e l’acqua sulfurea che sgorga. Saliamo sulla parte alta dietro il mulino per vedere se c’è meno gente ed è più tranquillo. Alla fine, nonostante il caldo e un po’ di incertezza su dove lasciare le nostre cose, riusciamo ad immergerci anche noi! Primo bagno nella parte alta, pausa pranzo e poi di nuovo bagno camminando fra tutte le altre mille vasche a scendere. L’acqua calda sulfurea è molto gradevole, ma forse sarebbe stato meglio venire in una giornata più fresca! Arrivando fino alla vasca dove ci si possono fare i fanghi naturali, scopriamo che sotto scorre un ruscello di acqua dolce e fresca. Che bello, si può alternare acqua calda e fresca, dare sollievo alle gambe e fare un bel pediluvio 🙂

CascatedelMulino

Verso le tre e mezza decidiamo di lasciare le terme e dirigerci verso l’agriturismo che abbiamo prenotato, si trova nel comune di Semproniano, a circa 15 km da Saturnia.  Anche questa volta, non ci manca qualche incertezza sulla strada giusta da prendere. Una mezzoretta di macchina e arriviamo, un bel casale in pietra in mezzo ai monti. Aria fresca, verde e pace. Davvero un posto perfetto per rilassarsi.

Verso le sei usciamo e andiamo a visitare il piccolo borgo di Semproniano. Poi ceniamo in una trattoria che ci ha consigliato il signore dell’agriturismo. Davvero una bella serata all’insegna della semplicità.

Domenica mattina facciamo una bella colazione e ripartiamo. Ci hanno consigliato di andare verso il borgo di Pitigliano. Questa zona è piena di caratteristici borghetti medievali, siti archeologici etruschi e tufo!

Lungo la strada intravediamo un’area parcheggio con diverse macchine e decidiamo di fermarci per vedere cosa c’è. Siamo nel Parco Archeologico “Città del Tufo” e precisamente nella necropoli etrusca di Sovana dove si possono ammirare tombe monumentali e camminare nelle vie cave, ossia fra pareti di tufo. Un bel parco nel bosco da dove partono anche diverse sentieri per fare trekking.

Quando lasciamo le tombe etrusche è ormai mezzogiorno, continuiamo lungo la strada che porta a Pitigliano. Dopo poco tempo, incontriamo il borghetto di Sovana. C’è scritto che è tra i borghi più belli d’Italia… come non fermarci a vedere.

Sovana1

Sovana è proprio piccolina, ma racchiude tanta storia. Era un importante centro sia nel periodo etrusco che nel medioevo. Scopriamo che qui c’è anche la casa dov’è nato Papa Gregorio VII, che era Ildebrando da Sovana. Non sapevamo che fosse anche Santo e qui il suo culto è molto sentito. [Papa Gregorio VII (1073-1085) portò avanti la “lotta per le investiture” cercando di “purificare” la chiesa.]

Il borgo è anche pieno di botteghe artigiane dove si lavora il legno, il tufo, metalli, ecc…bisogna stare attenti a non farsi prendere la mano dallo shopping 😉

Pranziamo in un locale nel borgo, e prima di ripartire andiamo a vedere il Duomo di Sovana che alle 13.00 aveva chiuso per la pausa pranzo. (Piccola nota, per vedere il Duomo bisogna pagare un’entrata di due euro).

Verso le quattro del pomeriggio arriviamo nel borgo di Pitigliano, che è più grande di Sovana, ma sempre caratteristico, ricco di storia e di botteghe artigiane. A Pitigliano c’era anche una comunità ebraica e nella zona del ghetto hanno restaurato la sinagoga che è visitabile.

Verso le sei ci rimettiamo in macchina per tornare a Roma, pensiamo che il nostro fine settimana sia ormai finito… e invece alla fine facciamo un’ultima tappa prima lungo il percorso.

Com’è stato per l’andata, anche per il ritorno non rispettiamo la strada indicata dal navigatore e ci ritroviamo sul lago di Bolsena (poco prima di Viterbo). Come non fermarsi per una passeggiata sul lungolago!

LagoBolsena

Torniamo a Roma verso le nove di sera, stanchi ma felici del nostro finesettimana 🙂

Vi capita mai di partire il sabato mattina per un breve viaggio senza una metà precisa, o senza aver programmato tutto?! E anche se fate programmi, siete capaci di cambiare strada all’ultimo momento seguendo l’istinto?!

A presto

Susanna

Se ti piace ciò che leggi, non dimenticare di iscriverti al blog, commentare, condividere e segurimi sui canali social 🙂

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...