Gironzolando

Gironzolando in Calabria – Riserva Naturale Regionale Valli Cupe nella Presila catanzarese

Le Gole e Cascate del Crocchio e del Campanaro

Lo scorso fine settimana sono stata a Crotone con il mio ragazzo a trovare la sua famiglia e abbiamo passato una bella giornata all’aria aperta nella Riserva Naturale di Valli Cupe. Abbiamo visto le Cascate del Crocchio e la Cascata del Campanaro, e non ci siamo fatti mancare una bella grigliata in un’area attrezzata con tavoli da pic-nic e postazione per arrostire. La Riserva è un posto tutto da scoprire, molto ben tenuto, che vi consiglio di visitare se vi trovate in provincia di Catanzaro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come vi dicevo, noi abbiamo raggiunto la Riserva da Crotone. In macchina abbiamo percorso la Strata Statale Ionica 106 fino a Cropani Marina, e da lì siamo salita verso il Comune di Sersale dove c’è la sede della Riserva naturale. (Sono zone che in ogni caso vanno raggiunte in macchina credo). La prima tappa è stata alle Cascate del Crocchio. Si lascia la macchina in un largo a bordo strada e s’imbocca il sentiero che porta alle cascate. (In alcuni periodi dell’anno l’accesso alle cascate è regolato e gestito da una cooperativa, e si paga un biglietto di 3 euro per accedere all’area, ma in questi giorni non c’era nessuno). Il sentiero è facilmente percorribile, e non è molto lungo, in 10-15 min si arriva alle cascate. Un punto molto suggestivo dove il fiume Crocchio scorre tra rocce e vegetazione creando piccole cascate e vasche d’acqua. La cooperativa ha anche costruito un terrazza paronamica in legno da dove è possibile vedere il percorso del fiume dall’alto, sempre se non si soffre di vertigini…

Dopo essere risaliti, abbiamo ripreso la macchina e ci siamo diretti verso il comune di Zagarise dove si trova la Cascata del Campanaro, un altro bel punto da scoprire! Dove si lascia la macchina c’è anche una fontana con l’acqua fresca di montagna che scorre, perfetta per riempire bottigliette e borracce. La discesa qui è un po’ più profonda di quella del Crocchio, e quando si risale lo si sente…. Ma sicuramente ne vale la pena. Cosa c’è di meglio che ritrovarsi immersi nella natura, con il rumore dell’acqua che scorre e il richiamo di qualche uccellino?!  Nella discesa si passa anche ai piedi di un ponte che è stato bombardato durante la seconda guerra mondiale e di cui rimangono i pilastri laterali. Natura e storia insieme!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Spero che le foto vi rendino un’idea della bellezza di questi posti e v’invitino ad andarci. Io non vedo l’ora di tornarci per scoprire tutte le altre cascate, gole e canyon della riserva.

Vi lascio il link della riserva dove potrete trovare le info utili: http://www.riservanaturalevallicupe.it/

Buon fine settimana e a presto!

Susanna

Ps

Se ti piace ciò che leggi, non dimenticare di iscriverti al blog, commentare, condividere e segurimi sui canali social 🙂

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...